• Fedez e Luis Sal in costume: il dettaglio che non passa inosservato
    Notizie
    notizie.it

    Fedez e Luis Sal in costume: il dettaglio che non passa inosservato

    Fedez e Luis Sal in costume su Instagram hanno scatenato le fan. Anche la Ferragni ha lasciato un dolce commento

  • Elena Santarelli: “Io e mio marito separati per il tumore di Giacomo”
    Notizie
    notizie.it

    Elena Santarelli: “Io e mio marito separati per il tumore di Giacomo”

    Il figlio ha fotunatamente sconfitto il tumore al cervello ed è stato dichiarato clinicamente guarito.

  • Panariello e la gaffe su Anastacia: “Imperdonabile, lo riconosco”
    Notizie
    notizie.it

    Panariello e la gaffe su Anastacia: “Imperdonabile, lo riconosco”

    Il comico si era completamente dimenticato che la cantante aveva affrontato due volte un cancro al seno.

  • Torino: incendio alla Cavallerizza Reale
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Torino: incendio alla Cavallerizza Reale

    Un incendio è divampato all'alba sul tetto della Cavallerizza Reale di Torino, storico complesso architettonico dichiarato patrimonio Unesco e da anni occupato da collettivi sociali. Una densa nube di fumo nero si è innalzata verso il cielo, visibile a centinaia di metri di distanza.

  • Pamela Prati: "Mark Caltagirone? Sono stata una cretina"
    Notizie
    Adnkronos

    Pamela Prati: "Mark Caltagirone? Sono stata una cretina"

    Pamela Prati torna a parlare di Mark Caltagirone a 'Non è l'Arena'. Tra confessione e ammissioni, la soubrette ricorda: "Quando riascolto la sua voce mi commuovo. Ho sognato e mi sono innamorata non del nulla, ma di lui, della sua voce, dei suoi messaggi che ci mandavamo tutto il giorno in continuazione". "Mai nessun dubbio" per Pamela, che ora dice: "Sono sono stata ingenua, cretina".  In studio presente anche Roberto D'Agostino, che punta il dito contro la showgirl: "Hai fatto credere a tanta gente cose incredibili", "sei stata complice", sbotta il fondatore di Dagospia, che spiega: "La storia di Pamela Prati è la spia di quello che è diventata la celebrità contemporanea. Una volta c'erano gli attori che raccontavano delle storie appassionate poi è successo qualcosa quando è iniziato Uomini e Donne". Secca la replica dell'ex stella del Bagaglino: "Io ho mentito per difendere la mia famiglia. Tu non sai cosa ho passato e non sai cosa significa essere manipolati. Non lo sai. Stai zitto".

  • Ilary Blasi e la relazione con Totti: “Era destinata a finire”
    Notizie
    notizie.it

    Ilary Blasi e la relazione con Totti: “Era destinata a finire”

    Ilary Blasi ha raccontato alcuni aneddoti della sua storia con Francesco Totti, rivelando come anche la loro storia sembrava destinata a finire

  • Entra in classe con un fucile: disarmato e abbracciato da insegnanti
    Notizie
    notizie.it

    Entra in classe con un fucile: disarmato e abbracciato da insegnanti

    Il ragazzo non avrebbe avuto l'obiettivo di compiere una strage: la sua intenzione era il suicidio.

  • Notizie
    notizie.it

    Diletta Leotta: il look per Juventus-Bologna manda in tilt il web

    In occasione del match tra Juve e Bologna, Diletta Leotta ha sfoggiato un look da capogiro...

  • Salvini: centrodestra è passato: è nata la coalizione degli italiani
    Notizie
    Askanews

    Salvini: centrodestra è passato: è nata la coalizione degli italiani

    "Sabato è stata una di quelle date che cambiano un'epoca"

  • Elisabetta Gregoracci si concede il dovuto relax: lo scatto in costume
    Notizie
    notizie.it

    Elisabetta Gregoracci si concede il dovuto relax: lo scatto in costume

    Il "Buongiorno" speciale di Elisabetta è stato apprezzato dai followers: nonostante la gravidanza e i suoi 39 anni, la donna ha un fisico perfetto.

  • Mila Suarez: “Alex Belli mi costrinse a rifarmi il naso e il seno”
    Notizie
    notizie.it

    Mila Suarez: “Alex Belli mi costrinse a rifarmi il naso e il seno”

    "Lui reputava che avessi un décolleté troppo piccolo ma a me piaceva così. E anche il mio naso, secondo me, andava bene".

  • Berlusconi prova a fermare la "campagna acquisti" di Renzi
    Notizie
    AGI

    Berlusconi prova a fermare la "campagna acquisti" di Renzi

    La direzione è tracciata e ora chi non segue quella linea è a rischio. "Già è andato via Toti, chi non vuole rimanere in Forza Italia può anche uscire", dicono nel partito azzurro. Il giorno dopo la manifestazione di piazza San Giovanni a Roma Silvio Berlusconi, raccontano i suoi, è ancora arrabbiato per chi ha deciso di non partecipare alla kermesse e intenzionato ad usare il pugno di ferro. Chi non si adegua alla posizione espressa dal popolo del centrodestra in piazza e guarda ad altre esperienze può anche lasciare il partito: questo il ragionamento del Cavaliere secondo quanto riferiscono fonti parlamentari forziste.L'ala moderata in Forza italia è comunque in fibrillazione. Soprattutto ora che Matteo Renzi ha ufficializzato la partenza della campagna acquisti. "A chi crede che c'è spazio per un'area liberale e democratica dico venga a darci una mano. Italia Viva è aperta", ha spiegato l'ex segretario dem alla Leopolda. Il suo tentativo è quello di portare avanti un'Opa nei confronti del Pd e di FI. Sul territorio e in Parlamento. Ma c'è chi sostiene che l'offensiva sia in atto anche in altri campi, come quello della Rai (si parla di contatti con il consigliere Borioni).È al Senato che si concentra l'azione del leader di Italia viva. è a palazzo Madama che si vocifera di un dialogo aperto con alcuni esponenti azzurri. Si fanno i nomi di alcuni senatori (tra gli altri di Causin, Dal Mas, Berardi, della senatrice Masini e del senatore eletto all'estero Fantetti) ma al momento non ci sarebbero i numeri per fare un gruppo autonomo. Dunque nessuna operazione avviata (potrebbe nel caso avere il cappello del simbolo dell'Udc, osserva un senatore azzurro) anche se i mal di pancia di chi non vorrebbe essere guidato da Salvini non vengono negati.Alle sirene renziane Mara Carfagna risponde per le rime: "Non siamo in cerca di nuovi approdi nè di nuovi padroni, ma - ha scritto in una nota la vice presidente della Camera - coltiviamo il sogno di restituire dignità all'area liberale del centrodestra. Per farlo si corre sicuramente qualche rischio, ma penso ne valga la pena. C'è chi si batte per conservare il seggio e chi si batte per preservare le proprie idee anche a rischio di perderlo il seggio".Tra i renziani, infatti, si sostiene che l'ex ministro di FI potrebbe dar vita nel giro di qualche mese nel centrodestra ad un progetto simile a quello portato avanti da Italia viva nel centrosinistra. E si vocifera anche di contatti tra i renziani e amministratori politici e locali in Sicilia. E con parlamentari come Renata Polverini alla Camera dei deputati. In realtà un gruppo di responsabili, qualora dovesse nascere a palazzo Madama, potrebbe servire piuttosto a puntellare l'azione del presidente del Consiglio Conte. Esponenti come Gianfranco Rotondi stanno lavorando proprio a questo progetto.Ma anche Salvini e Meloni sono per la linea 'tranchant'. Del resto il presidente di Fratelli d'Italia ieri ha proposto agli altri leader del centrodestra un patto anti-inciuci. Ora il centrodestra è al lavoro per approntare una contro-manovra da presentare ad associazioni sindacali e a imprenditori e soprattutto per vincere in Umbria. "Quel voto conta e conta molto", dice il leader del partito di via Bellerio che ieri nel presentare Meloni e Berlusconi sul palco di piazza San Giovanni ha sancito l'operazione "compattamento".Anche se lo schieramento non si chiamerà centrodestra perché l'obiettivo di Salvini è quello di un progetto più inclusivo che si apra anche a liste civiche. La priorità è portare avanti un'opposizione dura, difendere il sistema maggioritario e arrivare poi alle Politiche per superare ampiamente il centrodestra. Oggi comunque sia FI che la Lega hanno respinto i piani di Renzi. "Mai nella vita con il pallone gonfiato e ladro di democrazia", ha detto Salvini che osserva comunque le mosse del senatore di Firenze, convinto - spiegano i suoi - che possa far cadere il premier Conte per arrivare ad un nuovo governo.

  • Minorenni armati di coltello investono carabinieri: denunciati
    Notizie
    notizie.it

    Minorenni armati di coltello investono carabinieri: denunciati

    Uno di loro era anche armato di un coltello a serramanico, che i militari hanno posto sotto sequestro.

  • Invasione di cavallette: nel Nord Italia entrano nelle case a decine
    Notizie
    notizie.it

    Invasione di cavallette: nel Nord Italia entrano nelle case a decine

    Insieme alle cimici, le cavallette si stanno diffondendo in maniera disomogenea in diverse aree della Lombardia.

  • Atterrato il volo più lungo del mondo: ci ha messo 20 ore
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Atterrato il volo più lungo del mondo: ci ha messo 20 ore

    Si è trattato di un esperimento e ha viaggiato da New York a Sidney.

  • Adua Veroni: tutto sulla prima moglie di Luciano Pavarotti
    Notizie
    Style 24

    Adua Veroni: tutto sulla prima moglie di Luciano Pavarotti

    Adua Veroni è la prima moglie di Luciano Pavarotti, la donna che ha lasciato quando si è innamorato di Nicoletta Mantovani. Cosa sappiamo di lei?

  • Yatch di lusso si schianta su barche ormeggiate: 90.000 euro di danni
    Notizie
    notizie.it

    Yatch di lusso si schianta su barche ormeggiate: 90.000 euro di danni

    L'imbarcazione, del valore di 21 milioni, era stata commissinata al cantiere Wetsport da un cliente che era giunto a prenderla.

  • Malore di Taylor Mega in discoteca: “Stavo per svenire. Ora sto bene”
    Notizie
    notizie.it

    Malore di Taylor Mega in discoteca: “Stavo per svenire. Ora sto bene”

    "Avevo un dolore fortissimo, stavo per svenire". Per questo Taylor Mega ha dovuto abbandonare la discoteca Jet Club di Cermenate dove era ospite

  • Caso Vannini: Martina Ciontoli al telefono con il cugino di Marco
    Notizie
    notizie.it

    Caso Vannini: Martina Ciontoli al telefono con il cugino di Marco

    Spuntano stralci di telefonate tra Martina Ciontoli e il cugino di Marco Vannini dopo la morte del ragazzo

  • Chi è Martín Castrogiovanni: curiosità sull’ex rugbista
    Notizie
    Style 24

    Chi è Martín Castrogiovanni: curiosità sull’ex rugbista

    Il gigante del rugby Martín Castrogiovanni ha avuto una carriera ricca di successi: scopriamo di più anche sulla sua vita privata.

  • Imprenditore italiano ucciso in un agguato nella Repubblica Dominicana
    Notizie
    notizie.it

    Imprenditore italiano ucciso in un agguato nella Repubblica Dominicana

    Nicola Gerosa ha perso la vita in un agguato in strada nella Repubblica Dominicana: è stato colpito mentre si trovava in auto con la moglie.

  • Zaia e il manganello ai poliziotti. Chef Rubio: “Ma perché parli?”
    Notizie
    notizie.it

    Zaia e il manganello ai poliziotti. Chef Rubio: “Ma perché parli?”

    Polemica tramite social di Chef Rubio, che non ha particolarmente gradito le parole del presidente della Regione Veneto Luca Zaia

  • Niente Manchester City per 300 atalantini che avevano acquistato il biglietto
    Notizie
    AGI

    Niente Manchester City per 300 atalantini che avevano acquistato il biglietto

    I tifosi atalantini che avevano acquistato biglietti per la partita di Champions a Manchester, poi annullati, dovranno mettere il cuore in pace e rimanere a casa. In serata il club orobico ha diffuso un comunicato in cui avvisa della risposta negativa del City di Pep Guardiola. "In seguito alla richiesta avanzata dall'Atalanta che ha cercato di sensibilizzare il Manchester City a trovare una soluzione riguardo i 300 biglietti acquistati dai tifosi atalantini nei settori dell'Etihad Stadium riservati alla tifoseria locale, la Società inglese ha comunicato di aver dovuto annullare i biglietti per motivi sia legali che di sicurezza e di non poter consentire l'accesso allo stadio ai 300 tifosi nerazzurri", si legge nella nota."Il City ha aggiunto che secondo le normative di sicurezza inglesi devono esserci aree separate tra tifoseria locale e tifoseria ospite: non essendoci un altro settore da riservare ai tifosi nerazzurri, la squadra inglese ha per questo provveduto ad annullare i 300 biglietti".L'Atalanta ha fatto sapere che aveva già chiesto al Manchester City di poter avere una dotazione di almeno 4.000 biglietti da destinare ai suoi tifosi, ma la capienza del Settore ospiti comunicata dalla società inglese è stata da subito di 2.700 posti senza possibilità di incrementare il numero, né di destinare ulteriori biglietti al di fuori del Settore ospiti ai tifosi nerazzurri", ha proseguito il comunicato. "In seguito alla risposta del Manchester City si invitano i tifosi atalantini sprovvisti di valido biglietto d'ingresso a non presentarsi ai cancelli dell'Etihad Stadium onde evitare spiacevoli situazioni".

  • Maltempo a Milano: metro interrotta e strade allagate
    Notizie
    notizie.it

    Maltempo a Milano: metro interrotta e strade allagate

    Situazione difficile a Milano nella prima mattinata di lunedì 21 ottobre: la metro linea verde è rimasta bloccata dalle ore 7:20 alle ore 7:55.

  • Palazzo venduto e occupato a Roma, "comune vuole 180mila euro di Imu"
    Notizie
    Adnkronos

    Palazzo venduto e occupato a Roma, "comune vuole 180mila euro di Imu"

    di Silvia Mancinelli  Sono passati due anni e cinque mesi da quando la palazzina in via Calpurnio Bibulo, in zona Cinecittà, a Roma, ha un nuovo proprietario. Un imprenditore a capo di una società immobiliare, la Loanka srl, che l'ha comprata all'asta al costo di 13 milioni di euro e nonostante la trattativa andata a buon fine ad oggi non riesce ad entrare in possesso dei 96 appartamenti e dei 3 negozi. Gli inquilini, che occupano abusivamente, non danno modo al proprietario nemmeno di entrare per un sopralluogo, ci sono denunce penali, lettere a Prefetto, Questore, Tribunale.  E, come se non fosse già sufficiente, il Comune di Roma pretende il pagamento dell'Imu e della Tasi, 180mila euro circa annui. "Qualche ora dopo l'acquisizione siamo stati ricevuti dall'allora assessore alle politiche abitative del Comune di Roma Andrea Mazzillo - spiega all'Adnkronos Oscar Pittini, titolare della Loanka srl -. In occasione di quell'incontro, il 25 maggio 2017, è emerso l'interesse da parte del Campidoglio ad acquisire l'immobile per evitare problematiche di ordine pubblico e trasferire la proprietà degli appartamenti alle famiglie con i requisiti reddituali per ottenere la casa popolare. L'immobile risultava, come è tuttora, occupato da soggetti che non hanno alcun titolo, tra questi chi è entrato con la forza negli appartamenti per occuparli e chi, essendo titolare di un contratto di locazione cessato per mancato pagamento dei canoni, ha continuato ad abitare gli immobili nonostante le sentenze di sfratto già notificate". La proprietà aggiunge poi: "La nostra intenzione era quella di vendere al Comune di Roma gli appartamenti che sarebbero stati destinati alle famiglie meno abbienti e agli attuali occupanti i pochi e residui appartamenti che il Comune non avrebbe acquisito. A seguito, però, delle dimissioni di Mazzillo nell'agosto 2017, il Campidoglio ha chiuso ogni dialogo con noi e anzi ha fatto pervenire una comunicazione con la quale insiste per il pagamento dell'Imu. Ci troviamo così - incalza Pittini - ad essere proprietari di un immobile abusivamente occupato dal quale non potremo trarre alcuna utilità, visto che tutti gli inquilini (fomentati da gruppi politici organizzati a resistere nell'occupazione ad oltranza contro tutto e tutti, si rifiutano di acquistare o liberare gli appartamenti. Quando abbiamo tentato di entrare nella palazzina per un sopralluogo, siamo stati minacciati di morte e costretti ad allontanarci in fretta. Ho un debito con la banca, il palazzo si sta rovinando pesantemente e ci viene chiesto perfino di pagare l'Imu perché nessuno autorizza lo sgombero". Andrea Mazzillo, all'epoca dei fatti assessore alle Politiche abitative del Comune di Roma, spiega all'Adnkronos: "Prima che l'immobile venisse effettivamente acquistato dal privato, scrissi una nota personale al Tribunale per sospendere la procedura dell'asta ma non ho avuto risposta. Avevo, come Amministrazione, la possibilità di acquisire l'immobile a patrimonio, forte anche del sostegno del presidente del Municipio Monica Lozzi ma, nonostante questo, alla luce del fatto che la procedura dell'asta è stabilita per legge e già era stata depositata l'offerta da parte del privato, l'immobile è stato venduto. Chiaro che, avessimo come Comune potuto comprare il palazzo prima che passasse nelle mani di soggetti terzi, le condizioni di acquisto per noi sarebbero state sicuramente più vantaggiose". "Ma, a cose fatte - continua l'ex assessore - si sono presentati da noi i privati e mi sono trovato con le mani legate. Avevo fatto approvare ben prima di tutto questo due delibere con le quali avevo sia gli strumenti che le risorse per scongiurare la vendita di quel palazzo e disordini legati al successivo sgombero. C'era la copertura finanziaria, grazie ai fondi della Regione Lazio tuttavia mai utilizzati. Anche lo sgombero di via Curtatone, grazie a quelle due delibere, non sarebbe dovuto avvenire. Ma non si capisce perché le cose siano andate in questo modo". "Noi, come Asia, abbiamo iniziato una trattativa con Comune e Regione appena eletta la Giunta Raggi - spiegano dal sindacato 'associazioni inquilini e abitanti - quando è andato all'asta il patrimonio. La proposta era che Comune e Regione partecipassero all'asta e manifestassero l'intenzione di comprare. C'era un'offerta di 13 milioni ma l'asta era andata deserta, noi abbiamo incontrato l'allora assessore Mazzillo perché si sarebbe potuto acquistare con un ulteriore ribasso del 20%. La solita talpa, però, ha avvertito la società che ha poi comprato, proponendo fuori asta l'acquisizione a 13 milioni di euro. Il Comune ha proposto comunque di partecipare manifestando interesse pubblico, ma il dirigente capitolino dell'epoca non ha firmato la proposta e i privati hanno acquistato a rialzo fuori asta proprio quando il curatore fallimentare era stato contattato finalmente sia da Comune che da Regione, salvo poi offrire le case al Comune dopo qualche ora. Per questo abbiamo denunciato alla Procura i proprietari per turbativa d'asta". "Noi non ce ne andiamo - dice Anubi D'Avossa, inquilino di via Bibulo - rivendichiamo l'acquisizione pubblica dell'immobile in edilizia agevolata. Siamo 46 nuclei familiari che vivono qui dal 1968, paghiamo le bollette, l'acqua e la luce degli ascensori e degli spazi comuni. Non l'affitto, ma diamo rimborsi a chi fa portierato, pulizia scali, manutenzione e altro. Paghiamo addirittura l'acqua dei locali commerciali al piano terra. Quanto alla proprietà - continua - qui non si è mai vista; solo nel 2018 due diverse società di gestione di prodotti finanziari deteriorati spiegandoci che erano stati interessati dalla proprietà ad una eventuale gestione. Il finanziamento del mutuo fatto dalla proprietà risulta da tre mesi dopo il rogito essere stato considerato dalla banca come un credito deteriorato, quindi non esigibile".  "Il 2 ottobre abbiamo ricevuto la sesta visita dell'ufficiale giudiziaria che ha consegnato gli atti di ingiunzione ottenuti dal giudice dalla Loanka su tre inquilini che avevano la più antica sentenza di sfratto. Una sola volta - continua l'inquilino di via Bibulo - è venuto un legale della proprietà, con cui abbiamo parlato amabilmente. La stessa ufficiale, il 5 ottobre, è tornata dicendo di esser stata contattata dal legale della proprietà per rinviare a giugno prossimo la successiva visita. E' stato il proprietario a chiedere di rinviare lo sgombero di nove mesi all'ufficiale giudiziario. Forse perché nemmeno siamo inseriti nella lista degli stabili occupati da liberare entro il 2027 dalla Prefettura di Roma. Forse è questo il problema della proprietà. Vogliamo l'acquisizione pubblica dell'immobile cielo-terra".