Luca Ward sulle donne: “Mi piacciono curvy, ti ci devi aggrappare”

Luca Ward

Luca Ward , ospite al programma “Vieni da me”, ha presentato “La mia seconda volta”, film che lo vede protagonista e che sarà anche trasmesso nelle scuole. E’ la storia di Giorgia, una ragazza di diciotto anni che si trova in un giro difficile. Un film che valorizza la centralità delle proprie scelte e delle proprie responsabilità, attento anche al consumo di droga tra i più giovani. L’attore e noto doppiatore ha commentato: “Noi crediamo che i giovani sappiano tutto di queste nuove droghe, in realtà non ne sanno assolutamente nulla. Pensano siano una cosetta siccome costano cinque euro, otto euro. E pensano: “Ma che vuoi che mi faccia?”. Invece no. Bisogna stare alla larga dalla droga, perché basta anche assumere una sola volta mezza pasticca per gioco. Il fegato prende e se ne va”, è il suo messaggio ai più giovani. Inoltre, Luca Ward sulle donne ha le idee molto chiare. Infatti, durante il consueto momento del “Chi preferisci?”, ha confidato i suoi gusti in materia di femminilità.

Luca Ward sulle donne curvy

Simpatia, gentilezza e disponibilità non gli mancano. A “Vieni da me” il doppiatore rivela la sua predilezione per Edwige Fenech , storica attrice e sua produttrice, rispetto a Monica Bellucci. Tuttavia, perde con Renèe Zellweger, la quale, come ricordato da Fanpage.it, ha la meglio su Anna Galiena.

Sul perché della scelta spiega: “ Mi piacciono le donne curvy . Per me, le donne devono avere le curve, ti ci devi aggrappare “. Alla fine del gioco, Luca Ward sceglie Agnetha Fältskog , la famosa biondina degli “Abba”.

Il celebre attore e doppiatore italiano è sposato con l’attrice Giada Desideri , non a caso titolare di un blog e di un progetto chiamato “Curvy Jade” . E’ un blog “per le donne che non hanno paura sentirsi di donne”, riporta Fanpage.it. Il matrimonio con Giada Desideri è cominciato nel 2013, precedentemente la voce di Russell Crowe e Hugh Grant è stato sposato con Claudia Razzi. Dalla loro unione è nata Guendalina Ward, che ha deciso di seguire le orme del padre diventando anche lei una doppiatrice. Il matrimonio con la Razzi è finito nel 2004.