Pesaro Urbino: non la vedono da 47 anni, trovata morta in casa

Mistero sul decesso, indaga la Procura

La Procura di Urbino ha aperto le indagini sulla morte di Luciana Simoncelli , 59enne deceduta a Serravalle di Carda nella casa dove abitava con la madre e la sorella. A rendere misterioso il decesso, oltre le dinamiche sulle quali stanno indagando le forze dell'ordine, è la storia alle spalle della Simoncelli. Da 47 anni nessuno nel paese, che conta poco più di 300 abitanti, aveva più notizie di lei. Di fatto nessuno sapeva più nulla della sua esistenza e che fine avesse fatto. Il tutto fino a sabato scorso, quando la guardia medica, chiamata dalla madre, è entrata nell'abitazione constatandone il decesso.

Morte Kim Jong-nam: fratellastro del dittatore ucciso perché spia della Cia

Sul corpo di Luciana Simoncelli è stata disposta l'autopsia per accertare le motivazioni del decesso che in un primo momento sarebbero da ricondurre a cause naturali. Chiamato a riconoscere la vittima in obitorio, il medico di famiglia Massimo Valentini ha gettato ancor più mistero sulla vicenda affermando di non aver mai visto la Simoncelli negli ultimi 30 anni per opposizione della madre. Quest'ultima aveva sempre rassicurato i conoscenti sullo stato di salute della figlia che “passava il tempo sbrigando le faccende domestiche, facendo l’uncinetto e guardando la tv".

Napoli, sospiro di sollievo: la piccola Noemi torna a casa

“Mia figlia non ha piacere di vedere nessuno e dunque nemmeno lei dottore, mi dispiace”, questa la giustificazione data più volte dalla madre di Luciana al medico di famiglia che nel corso degli anni ha desistito dunque nel visitare la donna. Lo stesso Valentini nutre seri dubbi sul decesso: "Era veramente magrissima, e non so dire di cosa sia morta . Forse anche per una malattia irreversibile ma allora perché non sono stato chiamato mai in questi mesi o anni? Cosa è successo, perché è arrivata a pesare così poco?".